PASHA VINO PASSITO
Pasha era una carica amministrativa dell'Impero Ottomano e, in occidente, il pascià notoriamente era un uomo che sapeva come vivere bene. Con un gioco di parole abbiamo voluto dare questo nome a un vino da "bon vivant".

Le uve Ruchè vengono vendemmiate in anticipo e subiscono una leggera sovramaturazione in fruttaio; vengono poi pigiate e vinificate come gli altri vini rossi ma , data l'elevata concentrazione di zuccheri, i lieviti non riescono ad esaurire il contenuto zuccherino, lasciano un sapore dolce caratteristico. Ha un profumo floreale e speziato, con una nota di miele e di vaniglia. Si accompagna a formaggi stagionati, dessert, cioccolato e paste di meliga.